CODICE ETICO

CODICE ETICO DI IL TARTUFO DI PAOLO

1.1. Natura del Codice
Il Codice Etico raccoglie i principi e le regole comportamentali in cui la società Il Tartufo di Paolo (qui di seguito “Azienda”) si riconosce. Il codice Etico della società Tartufo contiene le norme etiche che riteniamo particolarmente essenziali nei nostri rapporti commerciali.

1.2. Contenuto e finalità
Il Codice Etico si propone quale finalità principale quella di dichiarare e diffondere i valori e le regole comportamentali cui Il Tartufo di Paolo fa costante riferimento nell’esercizio della propria attività commerciale e imprenditoriale.

1.3. Vincoli

  1. a) I Clienti, Fornitori, Collaboratori di Il Tartufo di Paolo, destinatari del presente Codice, sono vincolati ad osservare e rispettarne i principi ed a uniformarsi alle regole comportamentali, in esso indicati;
  2. b) La conoscenza e l’adeguamento alle prescrizioni del Codice da parte dei Clienti, Fornitori e Collaboratori, rappresentano un requisito indispensabile dell’instaurazione e del mantenimento dei rapporti commerciali con l’Azienda.
  3. c) A tutela della propria immagine ed a salvaguardia delle proprie risorse, l’Azienda non intrattiene rapporti di alcun tipo con Clienti, Fornitori e Collaboratori che non intendono operare nel rigoroso rispetto della normativa di settore o che rifiutino di conformarsi ai valori ed ai principi che hanno ispirato il presente Codice.

1.4. Correttezza
I Clienti, Fornitori e Collaboratori dovranno uniformarsi ai principi di correttezza e di lealtà nello svolgimento delle proprie funzioni, interne ed esterne, anche ai fini dell’immagine aziendale e del rapporto di fiducia instaurato con la clientela e, in genere, con i terzi.

1.5 Onestà negli affari
I Clienti, Fornitori e Collaboratori dovranno assumere un atteggiamento corretto e onesto, nei rapporti con Il Tartufo di Paolo, evitando di perseguire scopi illeciti o illegittimi, ovvero di generare ipotesi di conflitto di interessi per procurare a sé od a terzi un indebito vantaggio.

1.6. Diritti umani
In ottemperanza a quanto osservato dall’Azienda. nei confronti dei propri dipendenti e collaboratori, i Clienti, Fornitori e Collaboratori della Tartufo di Paolo rispetteranno i diritti dei loro dipendenti in relazione alla libertà di religione, allo svago, al tempo libero e alle ferie pagate e si impegneranno a seguire il principio di impiego e salario giusto ed equo in conformità con le leggi e le norme attinenti.

1.8.  Divieto di commettere discriminazioni
I Clienti, Fornitori e Collaboratori dell’Azienda non commetteranno in nessun caso alcuna discriminazione sulla base del sesso, dello stato familiare, dell’età, dell’origine etnica, del colore della pelle, della religione, delle convinzioni politiche, della disabilità e dell’orientamento sessuale.

1.9. Molestie
In ottemperanza alla politica interna della medesima Azienda,  i Clienti, Fornitori e Collaboratori  di Tartufo di Paolo non agiranno né si comporteranno in modo che potrebbe essere considerato violento, minaccioso, detestabile, mal disposto o insultante.

  1. Lavoro coatto o minorile

I Clienti, Fornitori e Collaboratori dell’Azienda non tollereranno il lavoro coatto, in schiavitù e minorile in alcuna forma.

  1. Protezione della salute, della sicurezza e dell’ambiente

I Clienti, Fornitori e Collaboratori dell’Azienda devono conformarsi alle leggi ed alle procedure di protezione della salute, della sicurezza e dell’ambiente.

  1. Concorrenza leale

I Clienti, Fornitori e Collaboratori dell’Azienda svolgeranno le proprie attività e operazioni in conformità con le norme sulla concorrenza equa e leale e con le disposizioni previste dalla legge sulla concorrenza (leggi anti-trust).

  1. Violazioni

I Clienti, Fornitori e Collaboratori dell’Azienda, informeranno immediatamente quest’ultima in merito a qualsiasi violazione delle disposizioni del Codice Etico.

La persistente violazione delle disposizioni del Codice Etico, da parte dei fornitori determinerà la risoluzione del contratto ex art. 1456 c.c.

Spello, Via Fonteciterna 14, 06038 PG-Italy

Giampaolo Menichini